CON GLI OCCHI NELLE MANI

CON GLI OCCHI NELLE MANI

Le scatole tattili dedicate alle sapienze artigianali, ai miti e alle leggende del Casentino.

 

Il progetto è nato dalla volontà di creare nuove occasioni di conoscenza e interazione dedicate al patrimonio immateriale del Casentino. Sono state realizzate così due scatole sensoriali fruibili, grazie anche a schede in caratteri braille, da parte di particolari categorie di pubblico come i non vedenti e gli ipo-vedenti, ma rivolte anche a tutti gli altri visitatori. L’uso delle mani, non solo per azionare i dispositivi mobili ma anche come inusuale ma efficace approccio conoscitivo, è la sfida alla base dell’iniziativa.
I due contenitori sono itineranti, sono stati utilizzati in più occasioni e si prestano per essere trasportati, su richiesta, in corrispondenza delle diverse sedi dell’ecomuseo o di specifiche iniziative.
La scatola delle sapienze artigianali accoglie superfici tattili e oggetti dedicati all’artigianato della pietra, del legno, della lana e del ferro; quella dedicata i miti e alle leggende invita alla scoperta di particolari figure dell’immaginario tradizionale locale: il “badalischio”, il diavolo, le fate e le “paure”.
Il progetto è stato realizzato grazie al contributo della Regione Toscana nell’ambito di un’iniziativa volta all’abbattimento delle barriere strutturali e culturali portata avanti dai “Musei ed Ecomusei del Casentino”.

Guarda i video di presentazione: SCATOLA SULLE SAPIENZA ARTIGIANALI | SCATOLA SUI MITI E E LE LEGGENDE